Approfondimenti

26 giugno. Giornata per la carità del Papa

La Giornata per la Carità del Papa, che si celebrerà domenica 26 giugno, sarà un’occasione per abbracciare popoli e famiglie, poveri e profughi attraverso le mani del Papa: un gesto, questo, che realizza la pace, perché sostiene la premura del Santo Padre per le innumerevoli situazioni di indigenza e di scarto, in spirito di condivisione e solidarietà. È quanto si legge nel comunicato della Cei … Continue reading 26 giugno. Giornata per la carità del Papa »

XIII Domenica del Tempo Ordinario. Il commento al Vangelo

Il Vangelo     Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato elevato in alto, Gesù prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme e mandò messaggeri davanti a sé. Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per preparargli l’ingresso. Ma essi non vollero riceverlo, perché era chiaramente in cammino verso Gerusalemme. Quando videro ciò, i discepoli Giacomo e Giovanni … Continue reading XIII Domenica del Tempo Ordinario. Il commento al Vangelo »

Il testimone della settimana: i protomartiri

Tra i testimoni meno conosciuti nel martiriologo romano, troviamo i Santi Protomartiri Romani, commemorati il 30 giugno. La loro memoria ricorda il sacrificio di tutti i primi componenti della Chiesa Romana che persero la vita nella persecuzione messa in atto dall’imperatore Nerone. L’unica colpa di questi seguaci di Cristo fu di non aver rinnegato la propria fede e non aver rinunciato a diffondere il cristianesimo … Continue reading Il testimone della settimana: i protomartiri »

Diritto canonico. I collaboratori del Vescovo: competenze e uffici

Nella Chiesa di Cristo siamo tutti chiamati a servire Ogni vescovo nel governo della sua diocesi, secondo le direttive del Codice di Diritto Canonico e gli altri ordinamenti pastorali che soggiacciono al servizio episcopale della Chiesa, specie se si tratta di reggere una o più diocesi, ha bisogno della collaborazione di figure fondamentali che lo sorreggano e lo supportino: la prima di queste figure è … Continue reading Diritto canonico. I collaboratori del Vescovo: competenze e uffici »

Solennità di Corpus Domini. Il commento al Vangelo

Il Vangelo       In quel tempo, Gesù prese a parlare alle folle del regno di Dio e a guarire quanti avevano bisogno di cure. Il giorno cominciava a declinare e i Dodici gli si avvicinarono dicendo: «Congeda la folla perché vada nei villaggi e nelle campagne dei dintorni, per alloggiare e trovare cibo: qui siamo in una zona deserta». Gesù disse loro: «Voi stessi … Continue reading Solennità di Corpus Domini. Il commento al Vangelo »

La Testimone. Giuliana di Rètine

La Beata Giuliana di Rètine è una testimone che passa inosservata a causa delle scarse fonti sulla sua vita. Tuttavia, senza la sua devozione e i suoi sforzi, la solennità del Corpus Domini non sarebbe quella che noi conosciamo. Nata tra il 1191 e il 1192, rimase orfana a soli 5 anni e questo la portò a trasferirsi nel convento agostiniano lebbrosario belga di Mont … Continue reading La Testimone. Giuliana di Rètine »

Comunicazioni Sociali: l’appello di mons. Mura

Il lavoro precario riguarda oggi molte persone e, tra esse, i giovani sono una percentuale rilevante, molto più problematica nelle conseguenze perché frena le scelte future, comprese quelle matrimoniali. Parlare di giornalisti precari, di giovani col famoso tesserino in mano ma senza tutele, non appaia quindi irriguardoso nei confronti di altri lavoratori, piuttosto ne accentua le problematiche, evidenti o sottese, anche degli altri ambiti. Mi … Continue reading Comunicazioni Sociali: l’appello di mons. Mura »

Santissima Trinità: il commento al Vangelo

Il Vangelo  In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future. Egli mi glorificherà, perché prenderà da … Continue reading Santissima Trinità: il commento al Vangelo »

Solennità di Pentecoste: il commento al vangelo

Il vangelo In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre. Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. Chi non mi ama, non … Continue reading Solennità di Pentecoste: il commento al vangelo »

Tutela dei minori e delle persone vulnerabili

La custodia e la tutela dei più piccoli e delle persone vulnerabili è un percorso lungo e faticoso che richiede il coraggio di essere intrapreso e poi perseguito con costanza e senza scorciatoie. Un primo passo da fare è acquisire consapevolezza di come la tragica realtà degli abusi sui minori sia trasversalmente diffusa coinvolgendo in modo significativo le famiglie o l’ambito parentale in misura di … Continue reading Tutela dei minori e delle persone vulnerabili »

Ascensione del Signore: il commento al Vangelo

Il Vangelo  In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno, e nel suo nome saranno predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. Di questo voi siete testimoni. Ed ecco, io mando su di voi colui che il Padre mio ha promesso; ma voi restate … Continue reading Ascensione del Signore: il commento al Vangelo »

Spiritualità. Il significato teologico e liturgico delle Litanie Mariane

Intense pennellate di sapore biblico Fin da quando ero piccolo, la bravissima catechista tzia Luisa proponeva a tutti i bambini del catechismo di celebrare il mese di maggio con la recita del Santo Rosario, nel piccolo santuario del mio paese dedicato alla Madonna del Sacro Cuore. Ogni tardo pomeriggio dunque, io e i miei compagni di catechismo e di giochi, andavamo a portare un fioretto … Continue reading Spiritualità. Il significato teologico e liturgico delle Litanie Mariane »

Nuovi beati: Armida Barelli

Armida Barelli è stata proclamata beata sabato 30 aprile. Esultano i cristiani, in modo speciale le socie della Gioventù Femminile di Azione Cattolica. È questa la sua opera più conosciuta, accanto alla fondazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e alle straordinarie iniziative di valore sociale, religioso e culturale. Armida Barelli era nata a Milano nell’anno 1882 in una famiglia cristiana di sei figli. Nella sua … Continue reading Nuovi beati: Armida Barelli »

V Domenica di Pasqua: il commento al Vangelo

Il Vangelo  Quando Giuda fu uscito [dal Cenacolo], Gesù disse: «Ora il Figlio dell’uomo è stato glorificato, e Dio è stato glorificato in lui. Se Dio è stato glorificato in lui, anche Dio lo glorificherà da parte sua e lo glorificherà subito. Figlioli, ancora per poco sono con voi. Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri. Come io ho amato … Continue reading V Domenica di Pasqua: il commento al Vangelo »

Tradizioni e fede. S’incontru de Paska

Tra le numerose manifestazioni della religiosità popolare, che arricchiscono la liturgia ufficiale della Chiesa, vi sono i Riti della Settimana Santa e della Pasqua che, pur non aggiungendo nulla alle verità della fede, introducono efficacemente, in modo talvolta troppo teologico (forse anche un po’ cervellottico) e poco esperienziale, elementi nuovi, suggestivi e coinvolgenti. I più toccanti e diffusi, sono: il rito de s’Iscravamentu, la processione … Continue reading Tradizioni e fede. S’incontru de Paska »

Gosos. Anche nei versi sardi la fede nel Risorto

Le campane suonarono. E attraverso il loro primo squillo risuonò uno sparo, poi un altro, poi altri tre, poi dieci, poi cento. Grida e voci di letizia quasi folle accompagnavano il suono delle campane e lo scoppio delle fucilate ripetuto dall’eco della collina. Frotte di bambini passarono cantando per il villaggio: Bibu er Deu (vivo è Dio). Nella sua novella Pasqua, Grazia Deledda descrive l’aspetto … Continue reading Gosos. Anche nei versi sardi la fede nel Risorto »

Pasqua, cuore e sorgente dell’anno liturgico

Ci siamo preparati, abbiamo riflettuto, abbiamo cercato motivazioni e ragioni profonde nell’intenso cammino quaresimale e ora, giunti ai piedi della santa montagna, al cuore della nostra fede e del nostro discepolato, siamo chiamati non tanto a guardare il cammino fatto ma a celebrare il suo divino sacrificio; siamo cioè chiamati, come comunità dei discepoli, a fare memoria (qui e ora) del suo immenso sacrificio pasquale. … Continue reading Pasqua, cuore e sorgente dell’anno liturgico »

III Domenica di Pasqua: il commento al Vangelo

Il Vangelo.  In quel tempo, Gesù si manifestò di nuovo ai discepoli sul mare di Tiberìade. E si manifestò così: si trovavano insieme Simon Pietro, Tommaso detto Dìdimo, Natanaèle di Cana di Galilea, i figli di Zebedèo e altri due discepoli. Disse loro Simon Pietro: «Io vado a pescare». Gli dissero: «Veniamo anche noi con te». Allora uscirono e salirono sulla barca; ma quella notte … Continue reading III Domenica di Pasqua: il commento al Vangelo »

Domenica delle Palme. Il commento al vangelo

Il Vangelo      In quel tempo, Gesù camminava davanti a tutti salendo verso Gerusalemme. Quando fu vicino a Bètfage e a Betània, presso il monte detto degli Ulivi, inviò due discepoli dicendo: «Andate nel villaggio di fronte; entrando, troverete un puledro legato, sul quale non è mai salito nessuno. Slegatelo e conducetelo qui. E se qualcuno vi domanda: “Perché lo slegate?”, risponderete così: “Il … Continue reading Domenica delle Palme. Il commento al vangelo »

Le Palme. Intrecciate come le nostre vite

Insieme all’ulivo è segno di pace Dalla narrazione dei vangeli abbiamo appreso che una grande folla arrivò in città per la festa e, udito che Gesù veniva a Gerusalemme, prese rami di palme e uscì incontro a lui gridando: Osanna! Benedetto colui che viene nel nome del Signore, il re d’Israele! Nei nostri giorni e in tutto il mondo le comunità cristiane celebrano la domenica delle … Continue reading Le Palme. Intrecciate come le nostre vite »

Magistero del Papa. Come il grande apostolo alle sorgenti della fede

Cari fratelli e sorelle mi recherò a Malta, terra luminosa, dove sarò pellegrino sulle orme dell’apostolo Paolo, che venne accolto con grande umanità dopo aver fatto naufragio in mare mentre era diretto a Roma. Questa sarà l’occasione per andare alle sorgenti dell’annuncio del Vangelo. Questo ha comunicato papa Francesco durante l’udienza generale del mercoledì in cui ha sottolineato come sia fondamentale coltivare una cultura della … Continue reading Magistero del Papa. Come il grande apostolo alle sorgenti della fede »

Evangelizzare: la croce come uno spartiacque quaresimale

Uno dei simboli più forti e laceranti del cammino quaresimale è la Croce. Il popolo di Dio è invitato in questo sacro tempo non solo ad abbracciarla ma, sull’esempio del Signore Gesù, ad amarla e ad adorarla. Nelle nostre chiese di solito la Croce col crocifisso, è sempre al centro o nei pressi dell’Altare oppure nell’abside, appeso alla parte opposta nell’atto altamente simbolico di sovrastare il … Continue reading Evangelizzare: la croce come uno spartiacque quaresimale »

V Domenica di Quaresima: il commento al Vangelo

Il Vangelo     In quel tempo, Gesù si avviò verso il monte degli Ulivi. Ma al mattino si recò di nuovo nel tempio e tutto il popolo andava da lui. Ed egli sedette e si mise a insegnare loro. Allora gli scribi e i farisei gli condussero una donna sorpresa in adulterio, la posero in mezzo e gli dissero: «Maestro, questa donna è stata sorpresa … Continue reading V Domenica di Quaresima: il commento al Vangelo »

Dalla pandemia agli orrori della guerra: una preghiera incessante

Chi ha un cuore sintonizzato con Dio, quando vede il pentimento di una persona, per quanto gravi siano stati i suoi errori, se ne rallegra. Non rimane fermo sugli sbagli, non punta il dito sul male, ma gioisce per il bene, perché il bene dell’altro è anche il mio! È passato più di un mese dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina, dall’inizio di questa guerra crudele e insensata … Continue reading Dalla pandemia agli orrori della guerra: una preghiera incessante »

L’impegno dei missionari sul fronte

Mentre le bombe continuano incessantemente a far rumore e distruggere, i missionari, silenziosamente e con tenacia, si prendono cura della popolazione rimasta in Ucraina. L’Agenzia Fides, organo di informazione delle Pontificie opere missionarie, e Missio Italia ci tengono costantemente aggiornati sulla situazione, condividendo le paure e amplificando la voce di tanti missionari rimasti in trincea. I missionari e le missionarie dell’Opera Don Orione a Kiev … Continue reading L’impegno dei missionari sul fronte »

IV Domenica di Quaresima. Il commento al Vangelo

Il Vangelo In quel tempo, si avvicinavano a Gesù tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui accoglie i peccatori e mangia con loro». Ed egli disse loro questa parabola: «Un uomo aveva due figli. Il più giovane dei due disse al padre: “Padre, dammi la parte di patrimonio che mi spetta”. Ed egli divise tra loro … Continue reading IV Domenica di Quaresima. Il commento al Vangelo »

Papa Francesco: Il Vangelo ci chiede di non guardare dall’altra parte

Papa Francesco ha affrontato ancora una volta la tragedia della guerra in Ucraina

Un messaggio scritto e un discorso pronunciato. Sono i due intensi interventi con cui Papa Francesco ha affrontato ancora una volta la tragedia della guerra in Ucraina, lanciando in particolare un appello all’Europa, affinché si faccia sempre più attivamente promotrice di pace, e ai credenti, esortati a non voltarsi dall’altra parte in particolare per il dramma dei migranti. Noi siamo abituati a sentire notizie di … Continue reading Papa Francesco: Il Vangelo ci chiede di non guardare dall’altra parte »

Mons. Carboni: Quaresima, serve un cambio totale della direzione della via e della vita

Condividiamo sul nostro sito un articolo del 12 marzo 2022 tratto dal SIR (agenzia di informazione)

Sono iniziati nei giorni scorsi gli incontri quaresimali dell’arcivescovo di Oristano e vescovo di Ales-Terralba, mons. Roberto Carboni. Tutti i martedì, alle 19, proporrà la catechesi dalla cattedrale di Oristano, mentre i mercoledì la presenterà, a partire dalle 18,30, dalla cattedrale di Ales. I temi proposti dall’Arcivescovo derivano dal Vangelo di Luca. Nel primo incontro catechesi su Non di solo pane vivrà l’uomo (Lc.44) e … Continue reading Mons. Carboni: Quaresima, serve un cambio totale della direzione della via e della vita »

III Domenica di Quaresima. Il commento al Vangelo

Il Vangelo In quel tempo si presentarono alcuni a riferire a Gesù il fatto di quei Galilei, il cui sangue Pilato aveva fatto scorrere insieme a quello dei loro sacrifici. Prendendo la parola, Gesù disse loro: «Credete che quei Galilei fossero più peccatori di tutti i Galilei, per aver subìto tale sorte? No, io vi dico, ma se non vi convertite, perirete tutti allo stesso … Continue reading III Domenica di Quaresima. Il commento al Vangelo »

Fine vita. Intervista a don Bruno Bignami

A margine dell’incontro avuto con il Clero arborense il 23 febbraio 2022, abbiamo intervistato don Bruno Bignami, Direttore dell’Ufficio Pastorale Sociale della CEI, per approfondire alcuni aspetti trattati nella sua relazione dal titolo Vivere da credenti il fine vita. Il dibattito sul suicidio assistito e l’eutanasia. Durante l’udienza del 9 febbraio papa Francesco ha parlato ancora una volta del fine vita. L’equilibrio tra accanimento terapeutico, … Continue reading Fine vita. Intervista a don Bruno Bignami »

Ora di religione: materia importante per formare i cittadini di domani

Condividiamo sul nostro sito diocesano la testimonianza del docente Stefano Pilia e l’intervista fatta alla prof.ssa Luisa Cherchi. Entrambi hanno raccontato a L’Arborense la preziosità dell’insegnamento della religione per la crescita formativa ed educativa dei ragazzi. La testimonianza Sono passati quasi 40 anni da quando accettai la proposta di insegnare religione nelle scuole. Era il 1984, ci fu una Revisione dei Patti Lateranensi; i tempi … Continue reading Ora di religione: materia importante per formare i cittadini di domani »

II Domenica di Quaresima. Il commento al Vangelo

Il Vangelo In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare. Mentre pregava, il suo volto cambiò d’aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante. Ed ecco, due uomini conversavano con lui: erano Mosè ed Elìa, apparsi nella gloria, e parlavano del suo esodo, che stava per compiersi a Gerusalemme. Pietro e i suoi compagni erano … Continue reading II Domenica di Quaresima. Il commento al Vangelo »

Il Cammino sinodale nella vita ordinaria delle comunità

Evento o stile? Mentre percorriamo insieme il cammino tracciato da papa Francesco, e quindi letteralmente facciamo sinodo, diventa sempre più evidente che l’accento è sullo stile. L’evento è importante, certo, ma deve porsi a servizio dello stile. Molti eventi e poco stile: forse è uno dei problemi delle comunità cattoliche in Italia. Già da tempo la caduta della cristianità reclama il passaggio dal paradigma della … Continue reading Il Cammino sinodale nella vita ordinaria delle comunità »

I Domenica di Quaresima. Il commento al Vangelo

Il Vangelo   In quel tempo, Gesù, pieno di Spirito Santo, si allontanò dal Giordano ed era guidato dallo Spirito nel deserto, per quaranta giorni, tentato dal diavolo. Non mangiò nulla in quei giorni, ma quando furono terminati, ebbe fame. Allora il diavolo gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, di’ a questa pietra che diventi pane». Gesù gli rispose: «Sta scritto: “Non di solo … Continue reading I Domenica di Quaresima. Il commento al Vangelo »

Mercoledì delle ceneri: tutti chiamati alla preghiera e al digiuno.

L'Appello del papa per questa particolare giornata che apre il Tempo della Quaresima

Il Mercoledì delle Ceneri segna l’inizio del Tempo di Quaresima. In questo giorno i cattolici sono chiamati alla preghiera e al digiuno. Quest’anno papa Francesco ha chiesto a tutti, credenti e non credenti, di fare di questo giorno una Giornata di digiuno per la pace. E ha invitato in modo speciale i credenti a dedicarsi intensamente alla preghiera e al digiuno. Queste le parole del … Continue reading Mercoledì delle ceneri: tutti chiamati alla preghiera e al digiuno. »

VIII Domenica del Tempo Ordinario. Il Commento al Vangelo

Il Vangelo In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola: “Può forse un cieco guidare un altro cieco? Non cadranno tutti e due in un fosso? Un discepolo non è più del maestro; ma ognuno, che sia ben preparato, sarà come il suo maestro. Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel … Continue reading VIII Domenica del Tempo Ordinario. Il Commento al Vangelo »

Domenica 13 febbraio l’Arcidiocesi Arborense ha celebrato Sant’Archelao

La festa si rinnova ogni anno dal 1615

Il martirio è la suprema testimonianza resa alla fede; il martire è un testimone che arriva fino alla morte. Egli rende testimonianza a Cristo, morto e risorto, al quale è unito dalla carità. Rende testimonianza alla verità della fede e della dottrina cristiana. Affronta la morte con un atto di fortezza. Sant’Ignazio di Antiochia scriveva: Lasciate che diventi pasto delle belve. Solo così mi sarà … Continue reading Domenica 13 febbraio l’Arcidiocesi Arborense ha celebrato Sant’Archelao »

11 febbraio: celebrata la XXX Giornata del Malato

L'Arcivescovo ha celebrato nell'Ospedale di Oristano: in preghiera per i malati e il personale sanitario

Siate misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso (Lc 6,36) per porsi accanto a chi soffre in un cammino di carità. Questo è il tema scelto da papa Francesco per la XXX Giornata Mondiale del Malato, istituita nel 1992 da Giovanni Paolo II per sensibilizzare il nostro sguardo verso i malati e per sostenere coloro che donano se stessi accompagnandoli durante la cura. Il tema … Continue reading 11 febbraio: celebrata la XXX Giornata del Malato »

6 febbraio: celebrata la Giornata per la Vita

Una comunità umana che naviga sulla stessa barca

Custodire ogni vita Nella 44a Giornata per la Vita i Vescovi italiani ci propongono di allargare lo sguardo per fare attenzione a ogni vita umana e all’insieme degli esseri viventi che danno e ricevono vita gli uni dagli altri, secondo il disegno del Creatore. Da Dio l’uomo ha ricevuto un dono e un compito speciali: il dono di essere sua immagine, suo luogotenente nella natura; … Continue reading 6 febbraio: celebrata la Giornata per la Vita »

VII Domenica del Tempo Ordinario: il commento al Vangelo

Il Vangelo      In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “A voi che ascoltate, io dico: amate i vostri nemici, fate del bene a quelli che vi odiano, benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi trattano male. A chi ti percuote sulla guancia, offri anche l’altra; a chi ti strappa il mantello, non rifiutare neanche la tunica. Dà a chiunque … Continue reading VII Domenica del Tempo Ordinario: il commento al Vangelo »

VI Domenica del Tempo Ordinario: il commento al Vangelo

Il Vangelo  In quel tempo, Gesù, disceso con i Dodici, si fermò in un luogo pianeggiante. C’era gran folla di suoi discepoli e gran moltitudine di gente da tutta la Giudea, da Gerusalemme e dal litorale di Tiro e di Sidone. Ed egli, alzati gli occhi verso i suoi discepoli, diceva: «Beati voi, poveri, perché vostro è il regno di Dio. Beati voi, che ora … Continue reading VI Domenica del Tempo Ordinario: il commento al Vangelo »

Ascoltare con l’orecchio del cuore: il messaggio di Papa Francesco agli operatori della comunicazione

L'ascolto come fondamento essenziale per la comunicazione umana.

In occasione della festa di San Francesco di Sales del 24 gennaio, 56ma Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, Papa Francesco ha condiviso il messaggio dedicato agli operatori della comunicazione sociale. Ne riportiamo il testo integrale. Ascoltare con l’orecchio del cuore Cari fratelli e sorelle! Lo scorso anno abbiamo riflettuto sulla necessità di “andare e vedere” per scoprire la realtà e poterla raccontare a partire dall’esperienza … Continue reading Ascoltare con l’orecchio del cuore: il messaggio di Papa Francesco agli operatori della comunicazione »

V Domenica del Tempo Ordinario: il commento al Vangelo

Il Vangelo  In quel tempo, mentre la folla gli faceva ressa attorno per ascoltare la parola di Dio, Gesù, stando presso il lago di Gennèsaret, vide due barche accostate alla sponda. I pescatori erano scesi e lavavano le reti. Salì in una barca, che era di Simone, e lo pregò di scostarsi un poco da terra. Sedette e insegnava alle folle dalla barca. Quando ebbe … Continue reading V Domenica del Tempo Ordinario: il commento al Vangelo »

Il testimone: Paolo Miki

Il testimone di questa settimana è Paolo Miki, il primo martire giapponese. Fu uno dei primi convertiti nati in Giappone grazie a San Francesco Saverio. Quest’ultimo, recatosi in quelle lontane terre nel 1550, gettò tra la popolazione il fertile seme del messaggio di Cristo. Nonostante le differenze culturali, tradizionali e le difficoltà linguistiche, dopo 30 anni dalla prima evangelizzazione, più di 200.000 persone si convertirono … Continue reading Il testimone: Paolo Miki »

Pastorale diocesana. I nuovi vicariati foranei

La ristrutturazione pastorale, voluta dall’Arcivescovo dopo aver consultato il Collegio dei Consultori e il Consiglio presbiterale, ha dato vita all’accorpamento di alcune foranie con la nascita di sette Vicariati Foranei: anche la denominazione e l’intitolazione è cambiata. Mons. Carboni ha stabilito che i nuovi Vicariati non saranno più legati alla sede parrocchiale di residenza del Vicario, come tradizionalmente accadeva (es. Forania di Isili o di … Continue reading Pastorale diocesana. I nuovi vicariati foranei »

IV Domenica del Tempo Ordinario. Il commento al Vangelo.

Il Vangelo  In quel tempo, Gesù cominciò a dire nella sinagoga: «Oggi si è compiuta questa Scrittura che voi avete ascoltato». Tutti gli davano testimonianza ed erano meravigliati delle parole di grazia che uscivano dalla sua bocca e dicevano: «Non è costui il figlio di Giuseppe?». Ma egli rispose loro: «Certamente voi mi citerete questo proverbio: “Medico, cura te stesso. Quanto abbiamo udito che accadde … Continue reading IV Domenica del Tempo Ordinario. Il commento al Vangelo. »

Il salmo 70: Dio possiede le chiavi della nostra casa

Come testimonianza dell’esperienza intima con il Signore, l’autore del salmo 70 che preghiamo nella IV Domenica del Tempo Ordinario, rivela il motivo per cui sceglie Dio. A lui si rivolge con tempi quotidiani ed eterni, come chi conosce bene l’amato e a cui lo lega una salda fiducia. È bellissima l’immagine che il salmista utilizza per definire il Signore: una dimora sempre accessibile! Ancor più … Continue reading Il salmo 70: Dio possiede le chiavi della nostra casa »

Il testimone della settimana: David Galvan Bermudez

David Galvan Bermudez è un santo vicino al nostro tempo. Nasce in Messico il 29 gennaio del 1881 da una famiglia di operai semplici ma in grado di non perdere la fede neanche nei momenti più bui. David studiò alla scuola della Società Cattolica ma abbandonò il Seminario di Guadalajara a causa di una crisi spirituale. Lavorò in un negozio di scarpe e divenne alcolizzato … Continue reading Il testimone della settimana: David Galvan Bermudez »

III Domenica del Tempo Ordinario. Il commento al Vangelo

Il vangelo  Poiché molti hanno cercato di raccontare con ordine gli avvenimenti che si sono compiuti in mezzo a noi, come ce li hanno trasmessi coloro che ne furono testimoni oculari fin da principio e divennero ministri della Parola, così anch’io ho deciso di fare ricerche accurate su ogni circostanza, fin dagli inizi, e di scriverne un resoconto ordinato per te, illustre Teòfilo, in modo … Continue reading III Domenica del Tempo Ordinario. Il commento al Vangelo »

Il salmo della Domenica della Parola

Le tue parole, Signore, sono spirito e vita

Il Salmo 18 ci presenta la legge del Signore con affermazioni molto importanti: perfetta, rinfranca l’anima, stabile, rende saggi, fanno gioire il cuore, il comando del Signore è limpido, illumina. Il salmista ha sperimentato nella sua vita quanto sia giusta la legge del Signore, tanto da far gioire il cuore. La legge, i suoi comandi, sono limpidi, perché non oscurano gli occhi portandoli a vedere … Continue reading Il salmo della Domenica della Parola »

II Domenica del Tempo Ordinario. Il commento al vangelo

Il Vangelo In quel tempo, vi fu una festa di nozze a Cana di Galilea e c’era la madre di Gesù. Fu invitato alle nozze anche Gesù con i suoi discepoli. Venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: «Non hanno vino». E Gesù le rispose: «Donna, che vuoi da me? Non è ancora giunta la mia ora». Sua madre disse ai … Continue reading II Domenica del Tempo Ordinario. Il commento al vangelo »

Dentro la Bibbia. Cana, un luogo simbolico

Il luogo evangelico delle famose nozze è stato individuato in Kefr Kenna Nel vangelo di questa domenica si fa riferimento a Cana, villaggio della Galilea, indicato tre volte nel Vangelo di Giovanni (2,1; 4,46; 21,2). Anche Giuseppe Flavio lo ricorda nella sua autobiografia (Vita 86). Il sito di Cana è controverso. Gli studiosi medievali ritenevano che fosse Khirbet Qana, località in rovina situata al limite … Continue reading Dentro la Bibbia. Cana, un luogo simbolico »

Ha risuonato nella giornata del 31 dicembre il canto del Te Deum

Alle 18 del 31 dicembre, nella cattedrale di Oristano, l’Arcivescovo mons. Roberto Carboni ha presieduto il momento di preghiera di lode e ringraziamento per l’anno che andava a concludersi. La preghiera ha avuto come momento culmine il canto del Te Deum. Il canto Te Deum è, appunto, l’inno di ringraziamento cantato la sera del 31 dicembre per lodare Dio dell’anno appena trascorso. L’origine di questo … Continue reading Ha risuonato nella giornata del 31 dicembre il canto del Te Deum »

La Santa Notte. Il commento al Vangelo

Il vangelo In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando Quirinio era governatore della Siria. Tutti andavano a farsi censire, ciascuno nella propria città. Anche Giuseppe, dalla Galilea, dalla città di Nàzaret, salì in Giudea alla città di Davide chiamata Betlemme: egli apparteneva infatti alla casa e alla famiglia … Continue reading La Santa Notte. Il commento al Vangelo »

Oggi è nato per noi il Salvatore. Salmo 95

Cantiamo il prodigio dell’amore di Dio Israele, e con esso la Chiesa, lodano la grandezza di Dio che si manifesta nella creazione. Tutte le creature vengono chiamate ad aderire a questo canto di lode, e allora lì si trova anche l’invito: Si rallegrino gli alberi della foresta davanti al Signore che viene. Il salmo incomincia con un invito festoso a lodare Dio, un invito che … Continue reading Oggi è nato per noi il Salvatore. Salmo 95 »

Liturgia. Il memoriale della Natività è il cuore della festa

La profondità del celebrare insieme Ci soffermiamo sul senso profondo della celebrazione liturgica del Santo Natale. Già dal IV e V secolo, il Natale era celebrato solennemente con tre Messe: nella Notte, nell’Aurora e nel Giorno. Queste tre celebrazioni hanno non solo un significato cronologico, ma anche e soprattutto teologico. Corrispondono, cioè, alla triplice nascita di Cristo, come scrive Tommaso D’Aquino nella Summa Theologica: la messa di … Continue reading Liturgia. Il memoriale della Natività è il cuore della festa »

In preparazione al Natale. Ne siamo certi, il Signore verrà presto…

La Novena scalda il cuore delle comunità: in contemplazione con le sette antifone maggiori

Fin dai tempi più antichi, le comunità ecclesiali contemplano il mistero dell’incarnazione di Cristo e si adoperano perché questo possa tramandarsi di generazione in generazione. Infatti, grazie a coloro che ci hanno preceduto anche noi abbiamo la possibilità di avvicinarci a questo Mistero imperscrutabile. Durante la Novena che precede il Natale si recitano le Antifone O. Posizionate prima del Magnificat per sottolineare che il Salvatore … Continue reading In preparazione al Natale. Ne siamo certi, il Signore verrà presto… »

IV Domenica di Avvento. Il commento al vangelo

Il vangelo In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino sussultò nel suo grembo. Elisabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! … Continue reading IV Domenica di Avvento. Il commento al vangelo »

Simboli dell’Avvento. L’agrifoglio

Tra i simboli tradizionali legati al Natale l’agrifoglio ricopre un ruolo da protagonista. Questa pianta, usata per intrecciare ghirlande, corone e centri tavola, si diffonde inizialmente in Irlanda. Veniva usata come pianta decorativa da porre insieme al pungitopo nelle porte dei villaggi e all’interno delle abitazioni per festeggiare l’arrivo del nuovo inverno e come buon auspicio per il solstizio. Ma l’agrifoglio, utilizzato anche dai contadini, … Continue reading Simboli dell’Avvento. L’agrifoglio »

Iniziato l’Avvento. Papa Francesco: un tempo per vigilare

Un cammino che il credente è chiamato a ripercorrere nella pazienza, nella speranza e nell’attenzione ai segni della salvezza.

Tempo di Avvento, tempo per vigilare E’ iniziato, domenica 28 novembre, il cammino di Avvento. Come dire, il tempo e la storia individuati nel loro momento finale, come leggiamo in Luca e nelle parole di Geremia, la prima lettura: verranno giorni nei quali io realizzerò le promesse di bene che ho fatto alla casa di Israele. Cammino che il credente è chiamato a ripercorrere nella … Continue reading Iniziato l’Avvento. Papa Francesco: un tempo per vigilare »

Simboli dell’Avvento: il presepe.

Se vuoi che celebriamo a Greccio il Natale di Gesù, precedimi e prepara quanto ti dico: vorrei rappresentare il Bambino nato a Betlemme, e in qualche modo vedere con gli occhi del corpo i disagi in cui si è trovato per la mancanza delle cose necessarie a un neonato, come fu adagiato in una greppia e come giaceva sul fieno tra il bue e l’asinello. … Continue reading Simboli dell’Avvento: il presepe. »

III Domenica di Avvento. Il commento al Vangelo

Il Vangelo    In quel tempo, le folle interrogavano Giovanni, dicendo: «Che cosa dobbiamo fare?». Rispondeva loro: «Chi ha due tuniche, ne dia a chi non ne ha, e chi ha da mangiare, faccia altrettanto». Vennero anche dei pubblicani a farsi battezzare e gli chiesero: «Maestro, che cosa dobbiamo fare?». Ed egli disse loro: «Non esigete nulla di più di quanto vi è stato fissato». … Continue reading III Domenica di Avvento. Il commento al Vangelo »

Simboli dell’Avvento. L’abete

L’usanza di decorare l’abete nel mese di dicembre ha origini molto antiche. Già nella ritualità dei Druidi questa pianta sempreverde rappresentava la vita. A loro volta i Romani usavano regalarsi un rametto come buono auspicio per l’anno nuovo. Questo aspetto venne ripreso anche dai cristiani che, come racconta la tradizione, videro nella forma triangolare dell’abete una rappresentazione della Trinità e nel legno la croce di … Continue reading Simboli dell’Avvento. L’abete »

I verbi della Liturgia. B come Benedire.

Eccovi un nuovo importante verbo liturgico: benedire. Si tratta di un verbo assolutamente fondamentale, anzi indispensabile in ogni azione liturgica. Tutta la Liturgia è pervasa da un senso profondo di benedizione non solo perché la liturgia è azione di grazie e di lode rivolta al Signore (dice-bene di Dio e della sua opera di salvezza), ma anche perché attesta che Colui che è il Benedetto … Continue reading I verbi della Liturgia. B come Benedire. »

II Domenica di Avvento. Il commento al Vangelo.

Il Vangelo Nell’anno quindicesimo dell’impero di Tiberio Cesare, mentre Ponzio Pilato era governatore della Giudea, Erode tetràrca della Galilea, e Filippo, suo fratello, tetràrca dell’Iturèa e della Traconìtide, e Lisània tetràrca dell’Abilène, sotto i sommi sacerdoti Anna e Càifa, la parola di Dio venne su Giovanni, figlio di Zaccarìa, nel deserto. Egli percorse tutta la regione del Giordano, predicando un battesimo di conversione per il … Continue reading II Domenica di Avvento. Il commento al Vangelo. »

Celebrata il 21 novembre la giornata pro orantibus per le claustrali

Consacrazione, appartenenza, sacrificio, preghiera perpetua. La presenza delle claustrali nei tre monasteri cittadini è la viva testimonianza che queste parole non sono desuete ma racchiudono in sé una linfa vitale e generatrice di fede, alimentata dalla contemplazione orante. Ogni monastero è espressione del proprio particolare carisma, e ogni monaca è parte di un insieme che si riflette su tutti, diventando capaci di uscire dalla clausura, … Continue reading Celebrata il 21 novembre la giornata pro orantibus per le claustrali »

Prima domenica di Avvento: il commento al vangelo

Il Vangelo In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte. Allora vedranno il Figlio dell’uomo … Continue reading Prima domenica di Avvento: il commento al vangelo »

Beato Charles Eugène de Foucauld, un esempio da ricordare nella solennità di Cristo Re

Questa settimana parliamo del beato Charles Eugène de Foucauld, un esempio da ricordare nella solennità di Cristo Re in cui affermiamo che Gesù è il principio e il fine della nostra vita. Charles nacque il 15 settembre 1858 a Strasburgo e rimase orfano a 6 anni. Nel 1876 entrò nella scuola militare conducendo una vita dissoluta e dedita all’egoismo in cui dilapidò tutti i suoi … Continue reading Beato Charles Eugène de Foucauld, un esempio da ricordare nella solennità di Cristo Re »

Solennità di Cristo Re: il commento al vangelo

Il Vangelo    In quel tempo, Pilato disse a Gesù: «Sei tu il re dei Giudei?». Gesù rispose: «Dici questo da te, oppure altri ti hanno parlato di me?». Pilato disse: «Sono forse io Giudeo? La tua gente e i capi dei sacerdoti ti hanno consegnato a me. Che cosa hai fatto?». Rispose Gesù: «Il mio regno non è di questo mondo; se il mio … Continue reading Solennità di Cristo Re: il commento al vangelo »

Scribi e farisei. Profondi conoscitori della Legge, vere guide del popolo d’Israele

Gli scribi e i farisei sono presenti diverse volte nei brani evangelici e in più occasioni Gesù si rivolge a loro. Ma chi erano e quale ruolo ricoprivano? Lo scriba era, allo stesso tempo, teologo, avvocato, pastore e medico; una sorta di depositario di tutto il sapere accumulato nei secoli. Tutti lo rispettavano e lo ammiravano; quando passava in strada, austeramente vestito, coi filatteri sulla … Continue reading Scribi e farisei. Profondi conoscitori della Legge, vere guide del popolo d’Israele »

XXXIII Domenica del T.O. Commento al vangelo

Il Vangelo  In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «In quei giorni, dopo quella tribolazione, il sole si oscurerà, la luna non darà più la sua luce, le stelle cadranno dal cielo e le potenze che sono nei cieli saranno sconvolte. Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire sulle nubi con grande potenza e gloria. Egli manderà gli angeli e radunerà i suoi eletti dai … Continue reading XXXIII Domenica del T.O. Commento al vangelo »

XXXII Domenica del Tempo Ordinario: il commento al vangelo

Il Vangelo     In quel tempo, Gesù [nel tempio] diceva alla folla nel suo insegnamento: «Guardatevi dagli scribi, che amano passeggiare in lunghe vesti, ricevere saluti nelle piazze, avere i primi seggi nelle sinagoghe e i primi posti nei banchetti. Divorano le case delle vedove e pregano a lungo per farsi vedere. Essi riceveranno una condanna più severa». Seduto di fronte al tesoro, osservava come … Continue reading XXXII Domenica del Tempo Ordinario: il commento al vangelo »

I verbi della liturgia: adorare.

Eccoci ad approfondire un altro verbo liturgico: adorare! Già l’etimologia (dal latino ad os, portare alla bocca) ci offre il significato profondo del termine: non si tratta solo di piegare le ginocchia davanti all’Altissimo, riconoscendo così la nostra indegnità e umiltà davanti a Colui che è totalmente Altro, ma anzitutto adorare significa baciare, portare alla bocca, perciò amare una persona importante per noi: il nostro … Continue reading I verbi della liturgia: adorare. »

Solennità di Tutti i Santi: Affrettiamoci verso i fratelli che ci aspettano

A che serve dunque la nostra lode ai santi, a che il nostro tributo di gloria, a che questa stessa nostra solennità? Perché ad essi gli onori di questa stessa terra quando, secondo la promessa del Figlio, il Padre celeste li onora? A che dunque i nostri encomi per essi? I santi non hanno bisogno dei nostri onori e nulla viene a loro dal nostro … Continue reading Solennità di Tutti i Santi: Affrettiamoci verso i fratelli che ci aspettano »

Storia. Le nostre radici.

La Sardegna fu conquistata dai romani nel 238 a.C. I testi epigrafici e i resti monumentali raccontano quali fossero le pratiche religiose della popolazione sarda e quando il vangelo si diffuse. Gli antichi abitanti della Sardegna tributavano onori ai loro dei e al dio eponimo dei Sardi nuragici, venerato presso il tempio di Antas: Sardus Pater. La religione fenicio-cartaginese influì sulla protostoria della Sardegna. Roma … Continue reading Storia. Le nostre radici. »

XXXI Domenica del Tempo Ordinario: il commento al vangelo

Ascoltare e amare: il binario in cui deve correre la nostra vita

Il Vangelo  In quel tempo, si avvicinò a Gesù uno degli scribi e gli domandò: «Qual è il primo di tutti i comandamenti?». Gesù rispose: «Il primo è: “Ascolta, Israele! Il Signore nostro Dio è l’unico Signore; amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza”. Il … Continue reading XXXI Domenica del Tempo Ordinario: il commento al vangelo »

Il testimone della settimana: Santa Lucilla

L’esempio da imitare per questa settimana è quello di Santa Lucilla. È una santa, pioniera del cristianesimo, vergine e martire. Nasce a Roma nel III secolo d.C, sotto l’imperatore Valeriano, ferocissimo persecutore dei cristiani. La leggenda narra che la piccola Lucilla nacque senza vista ma che la riacquistò dopo il battesimo ricevuto dal vescovo di Roma al quale il padre si rivolse. Il padre di … Continue reading Il testimone della settimana: Santa Lucilla »

Il commento al vangelo del 24 ottobre

Un grido di angoscia smuove il cuore sensibile del Maestro. Il Vangelo      In quel tempo, mentre Gesù partiva da Gèrico insieme ai suoi discepoli e a molta folla, il figlio di Timèo, Bartimèo, che era cieco, sedeva lungo la strada a mendicare. Sentendo che era Gesù Nazareno, cominciò a gridare e a dire: «Figlio di Davide, Gesù, abbi pietà di me!». Molti lo … Continue reading Il commento al vangelo del 24 ottobre »

Il testimone della settimana: Antonio Maria Claret

Sant’Antonio Maria Claret è il fondatore delle congregazioni dei Missionari Figli del Cuore Immacolato di Maria e delle Religiose di Maria Immacolata. Nasce in Spagna nel 1807 e all’età di 12 anni entra nel Seminario di Vich dove viene poi ordinato nel 1835. Successivamente parte per Roma con l’intento di partire in missione ma riesce solamente a fare un corso di esercizi spirituali con i … Continue reading Il testimone della settimana: Antonio Maria Claret »

La Sardegna verso Assisi: concluso il pellegrinaggio.

La fotocronaca del viaggio e delle celebrazioni per la festa di San Francesco

La Sardegna Verso Assisi giorno per giorno. Sabato 2 ottobre  Sono poco meno di mille i pellegrini sardi partiti per Assisi attraverso i viaggi organizzati dalle diocesi. Il gruppo di Oristano – Ales – Terralba è guidato dall’Arcivescovo mons. Roberto Carboni e da 12 sacerdoti delle due diocesi: i pellegrini sono 149. Prima tappa: San Pietro a Roma. Qui si unisce al gruppo anche mons … Continue reading La Sardegna verso Assisi: concluso il pellegrinaggio. »

XXIX Domenica del T.O. Il commento al Vangelo

L’ultimo posto, quello dei servi, è sempre il migliore Nelle righe precedenti al brano di questa domenica Gesù offre il terzo annuncio della passione, morte e resurrezione. Gli apostoli ascoltano, per logica dovrebbero essere sconvolti e distolti dal seguirlo: invece no! Vogliono avere i primi posti. Eppure Il Vangelo di Marco non fa sconti a quello che dovrà accadere a Gesù prima della sua risurrezione. … Continue reading XXIX Domenica del T.O. Il commento al Vangelo »

Il Santo della Settimana: Sant’Ignazio di Antiochia.

Il santo testimone di questa settimana è Sant’Ignazio di Antiochia, Padre della Chiesa e Padre Apostolico. Trascorse la prima parte della sua vita in un ambiente pagano e divenne cristiano solo grazie alla predicazione dell’apostolo Giovanni. Venne nominato come terzo successore di Pietro, dopo sant’Evodio, nella chiesa di Antiochia di Siria al tempo dell’imperatore Traiano. Fu vescovo e divenne esperto della teologia sira originaria di … Continue reading Il Santo della Settimana: Sant’Ignazio di Antiochia. »

Cardinale Wyszyński beato: è tutto nelle mani di Maria

Giovanni Paolo II sale al soglio pontificio il 16 ottobre 1978. La Polonia è in pieno regime comunista, sta finendo il mandato del governo Gierek che, dopo i primi anni dell’apparente ripresa per il paese, si rivela generatore di una grave crisi economica. Dopo appena una settimana dalla sua elezione, Wojtyła scrive queste parole all’allora Cardinale Primate della Polonia, Stefan Wyszyński: Non ci sarebbe sulla … Continue reading Cardinale Wyszyński beato: è tutto nelle mani di Maria »

XXVIII Domenica del Tempo Ordinario: il commento al Vangelo

In questo brano del vangelo siamo davanti alla richiesta dell’uomo di avere regole da seguire. Ontologicamente parlando, siamo limitati, cioè regolati, iniziando già dal nostro corpo. Ma poi c’è in noi una parte che sfugge alle regole, quella che si nutre della fiducia, che cresce grazie all’intuizione spirituale. È quella che corrisponde al nostro vero essere, allo scopo per cui ciascuno di noi è stato … Continue reading XXVIII Domenica del Tempo Ordinario: il commento al Vangelo »

Morale. Liberi fino alla fine

Ha raccolto più di 850 mila firme la campagna referendaria per l’abolizione del reato di omicidio del consenziente (art. 579 c.p.), con l’esclusione di minori, infermi mentali e persone il cui consenso fosse estorto con la forza. Per questa via si vorrebbe rendere legale l’eutanasia con lo slogan liberi fino alla fine. Ancora una volta si fa leva su un valore oggi tanto sentito quanto … Continue reading Morale. Liberi fino alla fine »

La Porziuncola culla della fraternità

Ogni luogo ad Assisi merita certamente una visita e una sosta in preghiera, ma tra tutti questi ce n’è uno che merita qualcosa di più. Il piccolo santuario di Santa Maria degli Angeli, nota come Porziuncola, è una di quelle chiese che Francesco d’Assisi ha riparato con le sue mani. Agli inizi del cammino di conversione il Poverello comprese che doveva restaurare materialmente le chiese … Continue reading La Porziuncola culla della fraternità »

XXVII Domenica del Tempo Ordinario. Il commento al Vangelo

Nell’unione tra la donna e l’uomo un segno della fedeltà divina In quel tempo, alcuni farisei si avvicinarono e, per metterlo alla prova, domandavano a Gesù se è lecito a un marito ripudiare la propria moglie. Ma egli rispose loro: Che cosa vi ha ordinato Mosè? Dissero: Mosè ha permesso di scrivere un atto di ripudio e di ripudiarla. Gesù disse loro: Per la durezza … Continue reading XXVII Domenica del Tempo Ordinario. Il commento al Vangelo »

Il commento al vangelo della XXVI Domenica del Tempo Ordinario

Il vangelo di questa domenica racchiude brani che mi hanno spesso confuso per le loro rivoluzionarie idee che, oggi, potremmo definire politicamente non corrette. In un primo momento ci troviamo di fronte a una presa di posizione di Giovanni e degli Apostoli, quasi infastiditi per essere stati scavalcati da uno sconosciuto che faceva prodigi e, cosa ancora più grave, neanche li seguiva. Gesù non incoraggia … Continue reading Il commento al vangelo della XXVI Domenica del Tempo Ordinario »

Migrantes. Armonizzare le differenze!

Il messaggio di papa Francesco per la 107a Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato è in continuità con i messaggi precedenti, anzi, potremmo dire è uno slancio, un’ascesi, un guardare più in avanti e indicare un orizzonte più vasto per un comune itinerario in questo mondo. Il Papa parte dalla preoccupazione già espressa nell’enciclica Fratelli Tutti di una autoprotezione egoistica di ritorno al solo … Continue reading Migrantes. Armonizzare le differenze! »

Chiara d’Assisi: una figura che continua ad affascinare

La notte della domenica delle Palme del 1212 Chiara e Francesco si trovavano a s. Maria degli Angeli. Il giorno in cui la liturgia ricordava l’ingresso di Gesù a Gerusalemme per affrontare il culmine della passione, Francesco d’Assisi tagliava i capelli alla giovanissima Chiara, che teneva in mano una palma, sancendo così l’ingresso nella sua Gerusalemme: la vita tra le sorelle povere, che poi si … Continue reading Chiara d’Assisi: una figura che continua ad affascinare »

Madonna di Bonacatu: i tradizionali Gosos

Chergiade pro nois pregade Una donna che stringe fra le sue braccia il suo bimbo: con la mano sinistra ne avvicina il capo alla guancia e con la destra lo sostiene, quasi avvolgendolo nel suo mantello. Il bambino poggia una manina sulla guancia della sua mamma per accarezzargliela. Questa è l’immagine mariana quattrocentesca, forse della scuola del grande Donatello, che da secoli accoglie i pellegrini … Continue reading Madonna di Bonacatu: i tradizionali Gosos »

Il commento al vangelo della XXV Domenica del T.O.

Dal Vangelo  secondo Marco (9,30-37) In quel tempo, Gesù e i suoi discepoli attraversavano la Galilea, ma egli non voleva che alcuno lo sapesse. Insegnava infatti ai suoi discepoli e diceva loro: Il Figlio dell’uomo viene consegnato nelle mani degli uomini e lo uccideranno; ma, una volta ucciso, dopo tre giorni risorgerà. Essi però non capivano queste parole e avevano timore di interrogarlo. Giunsero a … Continue reading Il commento al vangelo della XXV Domenica del T.O. »

Francesco d’Assisi: la benzina dell’uomo è l’amore

Francesco d’Assisi è stato un uomo che ha cercato la pace dentro di sé. Inizialmente ha provato attraverso quelle modalità proprie del mondo: il successo, il denaro, la vanità. Strade molto battute, e da tanti, ma che si son sempre rivelate dei vicoli ciechi, anzi in molti casi dei boomerang taglienti. Dapprima apparivano sentieri luccicanti, ma poi dietro l’angolo mostravano e mostrano costantemente il vuoto, … Continue reading Francesco d’Assisi: la benzina dell’uomo è l’amore »

Il commento al Vangelo della XXIV domenica del T.O.

È una grande domanda sull’identità, quest’oggi. Ma non illudiamoci. Non si tratta esattamente dell’identità di Gesù, o del fatto che sia più o meno importante che gli diano risposte su cosa pensa la gente o cosa pensano i discepoli. È l’esatto contrario. Sapere cosa pensano loro, sapere cosa penso io e cosa pensi tu, serve alla nostra identità. Non c’è niente da fare: man mano … Continue reading Il commento al Vangelo della XXIV domenica del T.O. »

Il Santo della settimana. San Guido: donò tutto ai poveri

Nato intorno all’anno 950 in una famiglia di contadini del Brabante, San Guido di Anderlecht ci dona un esempio di vita evangelico: rinnega te stesso, prendi la tua croce e seguimi. Inizialmente lavorò come garzone presso un contadino e, incrociando i poveri della sua zona al rientro da lavoro, crebbe in lui il desiderio di fare qualcosa per colmare quella povertà. Non passò giorno in … Continue reading Il Santo della settimana. San Guido: donò tutto ai poveri »

Il serafico percorso lungo le strade di Assisi

Entrare ad Assisi è come inoltrarsi in uno di quei incantevoli boschi delle fiabe, dove colori e profumi sembrano rimandarti ai migliori anni della tua vita, quelli vissuti o quelli da sempre desiderati. Dalla Porta San Pietro o dalla Porta Nuova, ancora perfettamente intatte come se fossimo in pieno Medioevo, ci si immerge nella vera realtà del borgo, dove ogni mattone è ben posizionato, ha … Continue reading Il serafico percorso lungo le strade di Assisi »

La novena alla Madonna del Rimedio: il percorso di preparazione.

Itinerario mariano per la Novena del Rimedio La celebrazione di una Novena speciale, dedicata ai lavoratori e alle famiglie, da tenersi nella Basilica del Rimedio alle ore 21, è sorta nel contesto dell’Anno Santo del 2000: in quella felice occasione, fu ideata una grande Novena, strutturata in modo che ogni prima domenica del mese, per nove mesi consecutivi, fosse vissuta sia nella Basilica come in … Continue reading La novena alla Madonna del Rimedio: il percorso di preparazione. »

Domenica 5 settembre si festeggia Santa Madre Teresa di Calcutta

Madre Teresa di Calcutta: una matita nelle mani di Dio Donna minuta nel fisico ma dalla fede salda come la roccia, Madre Teresa, come tutti continuano a chiamarla, ha dedicato la sua vita alla cura degli ultimi, dei più poveri del mondo, per la quale è stata insignita di numerose onorificenze tra cui il Nobel per la Pace. La sua missione fu quella di riconoscere … Continue reading Domenica 5 settembre si festeggia Santa Madre Teresa di Calcutta »

XXIII Domenica del Tempo Ordinario. Il commento al Vangelo

Fratelli e sorelle, in questa XXIII domenica del Tempo Ordinario, il Vangelo che leggiamo è di Marco al capitolo 7, 31-37. Recano un sordomuto a Gesù perché gli imponga la mano: gli pose le dita negli orecchi e con la saliva gli toccò la lingua. Gesù per guarire il sordomuto lo tocca con le dita e con la saliva e gli dà la vita. Crea … Continue reading XXIII Domenica del Tempo Ordinario. Il commento al Vangelo »

Storia. L’arcidiocesi Arborense. Le antiche diocesi e le loro cattedrali

La storia dell’Arcidiocesi di Oristano e della Diocesi di Ales-Terralba parte dai primi secoli del cristianesimo fino al periodo sabaudo, dove una serie di trasformazioni portano alla unificazione di alcune diocesi e alla nascita di nuove. Ma è una storia che arriva fino ai nostri giorni, con la recente notizia dell’unione, in persona Episcopi, delle due diocesi: distinte e indipendenti nel governo, ma unite nel … Continue reading Storia. L’arcidiocesi Arborense. Le antiche diocesi e le loro cattedrali »

San Massimiliano Kolbe: a 80 anni del suo martirio una testimonianza sempre viva

La Chiesa ricorda oggi il sacerdote polacco ucciso 80 anni fa, il 14 agosto del 1941, ad Auschwitz.

Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici. Queste parole, tratte dal Vangelo di Giovanni, si sono incarnate lungo i secoli nelle testimonianze di una schiera di uomini e donne, tra cui santi e martiri. San Massimiliano Kolbe, fondatore della Milizia dell’Immacolata nel 1917 e missionario in Giappone negli anni Trenta, le ha vissute lasciando un indelebile segno … Continue reading San Massimiliano Kolbe: a 80 anni del suo martirio una testimonianza sempre viva »